BimbInLab: progetto per la salute, come divertirsi a tavola!

Aspettando Vinitaly 2013 con i vini del grande Salento
ottobre 30, 2017
Gluten Free
ottobre 30, 2017

BimbInLab: progetto per la salute, come divertirsi a tavola!

Cos’è BimbInLab?
E’ un progetto, un bel progetto, che come tante cose belle, nasce per caso!
Un giorno incontrandomi virtualmente su Facebook con una giovane collega del mio paese, la dott.ssa Roberta Ostuni, e avendo uno scambio di opinioni sul nostro lavoro, sulle problematiche che ogni professionista e ogni famiglia oggigiorno si trova ad affrontare, ci rendiamo conto che, nonostante i nostri 7 anni di differenza d’età, viaggiamo sulla stessa lunghezza d’onda e che, come ho sempre pensato, il successo risiede proprio nella collaborazione!
Allora decidiamo di incontrarci realmente per creare qualcosa insieme.
Tra una tazzina di caffè ed un ginseng, tra un’idea e un’altra, decido di proporle  ciò che da tempo stavo elaborando!
Entrambe abbiamo una grande passione per ciò che abbiamo studiato e che quotidianamente mettiamo in atto con il nostro lavoro, entrambe amiamo i bambini ed entrambe abbiamo consapevolezza di quanto sia importante l’apprendimento nell’infanzia, nella splendida “età dei perchè”.
Siamo dell’idea che l’insegnamento dei corretti principi alimentari, ambientali e scientifici deve essere continuo e graduale e deve cominciare quando i bambini sono ancora piccoli ma già in grado di capire quali sono le conseguenze degli atti che compiono.
Ci incontriamo per un paio di mesi: la location è la mia cucina, colorata, luminosa, ottimo stimolo per la creatività!
Pensiamo che nel corso del 2015 si terrà in Italia un importantissimo avvenimento, l’Expo Milano 2015 che tratterà un tema decisivo per il nostro futuro “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita“ e allora quale migliore momento per iniziare la nostra attività educativa se non questo?
Cerchiamo di pianificare tutto al meglio, definiamo obiettivi, finalità, materiali, metodi e finalmente diamo un nome alla nostra creatura BimbInLab.
Con l’aiuto di un bravo grafico, Gianluigi Marabotti che gratuitamente ha messo a nostra disposizione la sua competenza e bravura, abbiamo creato un logo che riassume con un semplice disegno stilizzato il nostro progetto.
Ma vediamo di cosa si tratta.
BimbInLab consiste in una serie di laboratori ludici-didattici-sensoriali su Alimentazione (L’ALLEGRO GNAM GNAM), Ambiente (AMICO AMBIENTE E IL CESTINO MAGICO), Scienze, Fisica e Chimica (PROVANDO E RIPROVANDO) e che stiamo proponendo a ludoteche e strutture socio ricreative ubitate nel nostro bellissimo Salento.
Il nostro primo obiettivo, essendo delle NUTRIZIONISTE, è quello di educare e proteggere il bambino dalla cattiva alimentazione, mettendo in campo una serie di azioni per promuovere la sua crescita armoniosa sotto il profilo psicofisico e umano.
In questo senso, l’alimentazione è fondamentale, sia perché il problema della malnutrizione per eccesso e per difetto si sta rivelando un’emergenza sanitaria a livello europeo, sia perché implica molteplici aspetti della crescita.
I bambini hanno qualcosa di magico e incredibilmente potente che noi vogliamo coltivare per indurli con l’amore, la creatività e la fantasia a seguirci nel percorso affascinante dell’educazione nutrizionale.
Vogliamo insegnare loro a distinguere se hanno davvero fame o sono solo nervosi, ad apprezzare i sapori delle cose buone e a gustare i cibi che li fanno crescere forti e sani e soprattutto a diventare adulti che sanno cosa significa mangiare nel modo giusto e consapevole.
Il nostro secondo obiettivo, essendo prima di tutto delle BIOLOGHE, è quello di stimolare i bambini all’amore e al rispetto per l’ambiente in cui vivono, cercando di farli diventare, in maniera divertente e creativa, i futuri adulti eco-consapevoli.
Il terzo obiettivo, ma non meno importante, è quello di creare interesse nei bambini per le scienze, la fisica, la chimica e stimolare il loro ingegno, nell’ottica di un corretto approccio al pensiero scientifico!
Nei nostri incontri utilizziamo cio’ che la natura ci fornisce, dal cibo, all’acqua, alle piante, alla terra; materiali poveri e sempre reperibili, rispettando la stagionalità.
Usiamo carta e colori per creare insieme dei giochi, ma usiamo anche il pc per illustrare diapositive colorate e schede didattiche che i bambini conservano o portano a casa.
Utilizziamo manuali di favole per creare delle “favole in CUCINA!”
Il linguaggio per comunicare con i bambini è adeguato all’età e fa sentire ogni bambino protagonista della sua storia, e del suo essere nel mondo il piccolo adulto di domani.
Infatti, solo sotto forma di gioco si può invogliare i bambini a farsi domande sul cibo che li circonda e sui suoi nutrienti e a guidarli alla scoperta consapevole dei vari gusti e di una alimentazione “GIUSTA E SANA”, sviluppando la loro naturale curiosità!
Il nostro punto di partenza è l’esperienza diretta del bambino: IL FARE PER SCOPRIRE!
Tutto è studiato nel rispetto del loro essere bambini e dei loro tempi, tutto grazie al colore e alla creatività della comunicazione basata, ovviamente, sul rigore scientifico dettato dalle scienze.
Il nostro target principale sono i bambini dai 3 ai 10 anni con cui abbiamo un incontro settimanale di 60-75 minuti, ma cerchiamo anche di coinvolgere genitori e nonni con un incontro iniziale per illustrare il progetto (Open Day) ed incontri occasionali per coinvolgere i familiari sia in una corretta gestione dell’alimentazione quotidiana, per il benessere del loro bambino e di tutta la famiglia e per sensibilizzarli sul tema dei DCA (Disturbi del Comportamento Alimentare), sia per far capire loro quanto determinati gesti possano avere un grande impatto ambientale per il futuro di tutti: i bambini imparano presto ma soprattutto seguono l’esempio dei genitori!
Prima di salutarvi vorrei ringraziare le prime tre strutture che ad oggi hanno aderito all’iniziativa, hanno capito la validità del progetto e hanno creduto in noi, la ludoteca Hakuna Matata di Torchiarolo (Br), il centro socio educativo diurno per i minori e per la famiglia Pinguli Pinguli di Arnesano (Le) e la ludoteca Favolando di Squinzano (Le), le famiglie che ci affidano i loro bambini e tutti i nostri piccoli che con curiosità e sfida hanno deciso di intraprendere questo simpatico viaggio tra cibo, salute, ambiente e scienza in tutte le sue sfaccettature.
Concludo dicendo che in questi mesi di elaborazione e attivazione del progetto abbiamo avuto diverse porte in faccia da parte di educatori, a volte anche completo disinteresse da parte dei genitori, nonostante i dati allarmanti sull’obesità infantile in Italia ma soprattutto in Puglia.
Noi continueremo nel nostro intento, con la voglia di fare e l’entusiasmo che sempre ci contraddistinguono: il cammino e’ lungo e tortuoso, ma tutti insieme si puo’ fare! E anche i nostri “amministratori“ potrebbero sostenerci!
A breve il nostro BimbInLab approderà in altre strutture, si farà conoscere da altre famiglie e farà giocare con gli alimenti tanti altri bambini e in cantiere ci sono tante altre iniziative.
Tutto ciò serve per imparare, mettere in atto, divertirsi, ma soprattutto evitare che queste nuove generazioni abbiano una aspettativa di vita più corta dei propri genitori!
Siete pronti per questa nuova esperienza?
Noi si…e voi?
Dott.ssa Barbara Natalizio
Biologa Nutrizionista
Dicembre 2014 e Febbraio 2015: Articolo per le Riviste NOBIS di Lecce e TOTEM di Squinzano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *